Tutti i grandi sono stati bambini una volta. Ma pochi di essi se ne ricordano. Antoine De Saint-Exupéry da "Il Piccolo Principe"...BENVENUTI!!!

mercoledì 15 giugno 2011

"Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare"

Quest'anno scolastico si avvia alla conclusione...i miei piccoli Alunni frequenteranno a settembre la scuola primaria...vi presento i lavori svolti per il progetto continuità. La storia che è stata scelta come sfondo integratore è  "Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare" di
Luis Sepùlveda,
è una storia bellissima che ha emozionato e fatto riflettere su molti temi...uso una frase del libro per augurare tutto il bene del mondo a loro , bambine e bambini che porterò sempre nel mio cuore ...

“ Ora volerai, Fortunata. Respira. Senti la pioggia. È acqua. Nella tua vita avrai molti motivi per essere felice, uno di questi si chiama acqua, un altro si chiama vento, un altro ancora si chiama sole ed arriva sempre come ricompensa dopo la pioggia. Apri le ali...

... Ora volerai. Il cielo sarà tutto tuo.”              Luis Sepùlveda

Kengac,una giovane gabbiana dalle piume color argento volava felice sul mare del nord...doveva deporre il
suo primo uovo quando la maledizione dei mari...il petrolio... interruppe il suo volo...
Un gatto di nome Zorba , del porto di Amburgo , insieme ai suoi amici , l' aiutò a realizzare il suo desiderio...




                                                        VOLA SOLO CHI OSA FARLO......





Nessun commento:

Posta un commento